MANGIANDOTOURSTREET FOOD

Una frittata? Mais non! Une omelette aux cèpes!

omelette ai funghi

Tradurla semplicemente “frittata” vuol dire sottrarle almeno metà del suo fascino: stiamo parlando dell’omelette, e di una sua variante particolare “aux cèpes” (funghi, simili ai porcini).

Visitando il paesino di Roque Gageac, fatto di case dai colori caldi e tetti appuntiti affacciate sul fiume Dordogna, ci siamo trovati in un mercatino di prodotti locali. Ogni banco era una meravigliosa esposizione di vini, noci, marmellate e composte.

omelette ai funghi, Roque Gageac

Ma è stato l’olfatto a guidarci verso un angolo in cui si era già creata una piccola fila: padelle sfrigolanti e gesti esperti giravano enormi e meravigliose omelette ripiene di funghi della regione. Sicuramente più per i palati del posto, la ricetta poteva prevedere l’aggiunta di fois gras.

Aspettiamo pazientemente il nostro turno, visto che ogni cottura richiede il giusto tempo della tradizione e non la fretta della nostra rapida frittata. Finalmente possiamo allontanarci con l’abbondante porzione nel cartoncino e ci dedichiamo un pic-nic dal sapore davvero indimenticabile.

omelette ai funghi, Roque Gageac

Durante la nostra vacanza in Francia, ci è capitato di assaggiare un’altra omelette aux cèpes eccezionale: se siete in giro per il Perigord vi consigliamo di provarla in una caffetteria molto spartana, l’Etape Gourmande, nel centro di Souillac.

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*