MANGIANDOTOURTOVAGLIA E TOVAGLIOLI

Al Café Sacher, per una merenda d’eccezione

Sacher Café Vienna

Se immaginiamo una Sacher ci viene in mente un perfetto incontro di una morbida torta al cioccolato con una confettura di albicocche, il tutto avvolto da una colata di cacao che crea quella particolare ed unica resistenza quando si affonda il cucchiaino…

Per noi è davvero una sfida il Café Sacher di Vienna: il locale attira lo sguardo appena iniziamo a conoscere il centro città con i suoi edifici austeri ed eleganti (si trova proprio di fronte all’Opera). Tentiamo tre volte: in due occasioni la fila è scoraggiante. Oggi fa freddissimo ed il posto, ben riscaldato, sembra un miraggio. In ogni caso ci fermiamo solo due giorni a Vienna, quindi per quanto golosi e curiosi, non vogliamo perdere un’ora di attesa per mangiare un dolce. In più leggiamo online che molti viaggiatori sconsigliano l’esperienza etichettandola come ormai troppo turistica.

Il destino decide per noi, quando passando un’altra volta di fronte al locale a metà pomeriggio proviamo ad entrare e immediatamente veniamo accompagnati ad un tavolo libero. Il servizio è efficiente ed estremamente formale, come ci si aspetta in un luogo simile che, per quanto turistico, riesce a conservare in modo programmatico un fascino d’altri tempi. Ordiniamo due fette di torta che ci vengono servite elegantemente, in porzioni abbondanti, accompagnate da panna montata. Che dire, per noi è davvero buona!

La quantità di cioccolato ingerita mette sicuramente di buon umore, anche se un certo timore per l’imminente arrivo del conto aleggia nell’aria, tra i nostri discorsi sulla città e un giudizio soddisfatto sull’esperienza culinaria appena conclusa. In realtà resteremo stupiti perché mangiare una fetta di Sacher in un caffè storico non costa molto di più di un tè con pasticcini al tavolo in un bar italiano (non nel centro di Roma comunque) e in realtà potrebbe sostituire un pranzo!

Non sappiamo se realmente nel Café viene seguita l’antica ricetta o se un maestro pasticciere ne approverebbe la presentazione, immaginiamo anche che esistano luoghi autentici a Vienna dove pagare un conto diverso e mangiare un’ottima versione del dolce, ma per noi il Café Sacher è una tappa viennese divertente, in una posizione strategica e centralissima. Soprattutto è un momento di relax e di immersione nella “vecchia” Vienna che sopravvive ancora, in parte per vocazione turistica e un pò per spirito e storia, andando comunque di pari passo con benessere, modernità e innovazione.

#puntidiforza: posizione, edificio storico, menu

#puntideboli: fila (in alcuni orari), frequentazione turistica

Informazioni

Café Sacher

Aperto tutti i giorni dalle 8:00 alle 24:00

 

Leggenda della torta Sacher

Si sa, spesso le migliori creazioni nascono per caso. Nel 1832 il principe Metternich chiese al cuoco di corte di creare un dolce speciale per un ricevimento. Essendo ammalato, lo chef lasciò il posto all’apprendista (di soli 16 anni) Franz Sacher che ideò la ricetta della Sacher oggi famosa in ogni angolo del mondo.

Ingredienti della Torta Sacher (dal sito ufficiale dell’Ufficio del Turismo di Vienna)

Per una torta di circa 22-24 cm di diametro

140 g burro (temperatura ambiente)
110 g zucchero a velo
1/2 pod vaniglia
6 tuorli
6 albumi
130 g cioccolato in quadrelli
110 g zucchero
140 g farina
200 g marmellata di albicocche
burro e farina per lo stampo
panna fresca

Per la glassa:

200 g zucchero
125 ml acqua
150 g cioccolato


Sacher Café Vienna

Sacher Café Vienna

Sacher Café Vienna

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*