MANGIANDOTOURSTREET FOOD

Supplì a Roma: mai ripartire senza averlo assaggiato!

supplì

Mangiare un supplì a Roma è come assaggiare un hot-dog a New York, un bocadillo de calamares a Madrid, delle crêpes jambon-fromage a Parigi. E’ un tuffo nelle tradizioni locali, un divertimento, un’esperienza di gusto. C’è comunque chi li giudica semplici polpette di riso. Gli estimatori come noi inorridiscono di fronte a questa affermazione, ma è pur vero che non si trovano facilmente dei supplì degni di questo nome. Sono rimasti solo nei ricordi i luoghi storici di Roma, quelli dei racconti della mamma, quando a Largo Argentina si vendevano gli incarti oleosi con il desiderato supplì ed apparivano per la prima volta in città le “pizze a taglio”. Oggi la concorrenza è esasperata, nel gran numero di offerte si fatica di più a trovare il fatto in casa, gli ingredienti giusti. Gli elementi chiave in questo “street-food” dal sapore romano, che a volte cibo di strada non è, sono:

  • la mozzarella: deve essere abbondante e soprattutto di buona qualità!
  • il sugo: rigorosamente di carne, non troppo chiaro;
  • la crosta: questo è il valore aggiunto del supplì di qualità. Deve essere croccante, non bruciata, assolutamente non gommosa!
  • la temperatura: il supplì va mangiato caldo, appena fritto.
  • al primo morso deve filare…si parla infatti di “supplì al telefono”!

Ricordando i nostri test in giro per la città, ci sentiamo in dovere di citare tre supplì d’eccellenza che per destino, non per scelta, si trovano nella stessa zona. Siamo pronti a rivisitare periodicamente questo articolo per aggiungere, sottrarre o cambiare le nostre recensioni. Se avete suggerimenti quindi saremo lieti di accorrere ad assaggiare!

Sugo deciso e tradizione

Re di Roma Pizza, La Casa del Supplì
Piazza Re di Roma, 20

Ormai storica pizza a taglio romana, diventata celebre proprio per il supplì d’eccellenza. Consigliato a chi ama il sugo più “rosso” e dal sapore più deciso. Crosta perfetta, consistenza molto morbida. Gli anni passano, ma ai primi posti resta sempre questa tradizionale tavola calda.

Semplice e genuino

Pizzeria Il Bersagliere
Via Gino Capponi, 16

Croccante, servito in tempi rapidi appena fritto, il supplì di questa pizzeria semplice e accogliente ci lascia sempre soddisfatti. Il sapore è delicato, la mozzarella di qualità.

Fritto d’altri tempi

Pizzeria Al Grottino
Via Orvieto, 6

I fritti sono uno dei punti di forza di questa pizzeria. Qui un supplì tira l’altro senza risultare mai troppo pesante. La crosta ha una croccantezza particolare e il sugo è saporito al punto giusto.

Supplì fatti in casa: la ricetta

I supplì possono essere preparati anche in casa e sono l’ideale per una serata festosa. Vi lasciamo la nostra ricetta di famiglia!

Ingredienti

  • 500 grammi di riso Arborio
  • Sugo di pomodoro con ragù di carne
  • 1 uovo
  • sale q.b.
  • Pangrattato
  • Mozzarella
  • olio di girasoli

Preparazione

Cuocere il riso con la giusta quantità di sale. Scolare e unirvi il sugo di carne precedentemente preparato, una quantità normale per condire il riso: questa fase viene realizzata ad occhio perché a seconda di quanto è liquido il ragù, se ne deve aggiungere di più o di meno. Il composto deve restare compatto, senza sugo in eccesso. Lasciarlo raffreddare, se possibile in frigorifero per una notte. Aggiungervi un uovo con un pizzico di sale e mescolare. Preparare un piatto con il pangrattato ed uno con la mozzarella tagliata a cubetti. Con le mani creare i supplì inserendo nella crocchetta di riso la mozzarella e ripassandoli nel pangrattato. Riscaldare l’olio per la frittura e procedere alla cottura lasciando che la crosta diventi colorata e croccante.

supplì

Siamo su Elenco Blog

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*