#LUOGHIDARICORDARE

Tornando bambini nel Bosco del Sasseto

Bosco del Sasseto

Tocchiamo le pietre avvolte dalle radici e ricoperte di muschio che al tatto è uno strato insolitamente secco. Intanto ci guardiamo intorno. Gli alberi secolari del bosco del Sasseto sembrano abbracci. Camminando si trasformano in mille volti diversi. Ora un elefante. Più avanti un ramo che diventa la silhouette di un toro. Questo bosco viene definito “luogo incantato” e in effetti visitandolo senza folla, se possibile in un giorno invernale come il nostro, si avvicina molto a quel termine e a immagini ripescate nella memoria di bambini e di libri di favole. Anche solo accedervi è un’operazione avvolta da mistero, fatta di passa parola. Arrivando nella piazza principale di Torre Alfina e osservando il castello, si prende una strada che scende fino ad avvistare dei ruderi sulla sinistra. Si lascia l’automobile e inizia la passeggiata, con il cuore e la mente leggeri.

Informazioni
Bosco del Sasseto
Torre Alfina, VT

Bosco del Sasseto

Bosco del Sasseto

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*